fbpx

Il Made in Italy al CES 2018

15 Gen 2018 | digital marketing, ideas, news | 0 commenti

Il CES è oggi un punto di riferimento per tutti gli appassionati di tecnologia, nonché un trampolino di lancio per le startup emergenti che operano nel settore dell’hi-tech.

Venerdì 12 gennaio si è conclusa a Las Vegas la cinquantunesima edizione del Consumer Electronics Show,  il più grande appuntamento mondiale dedicato alla tecnologia. Inaugurato per la prima volta nel 1967, il CES è da oltre mezzo secolo un punto di riferimento per tutti gli appassionati di tecnologia, nonché un trampolino di lancio per le start-up emergenti che operano nel settore dell’hi-tech.

Importanti produttori, fornitori e promotori si riuniscono al CES non solo per presentare tutte le novità e i trend tecnologici che cambieranno il mondo, ma anche per stabilire importanti rapporti d’affari con nuove realtà aziendali.

Tra le 3.900 imprese presenti troviamo anche quarantaquattro start-up italiane, selezionate da alcuni dei più noti protagonisti dell’ecosistema nostrano, quali il TILT (Teorema incubator lab Trieste) e l’Istituto del Commercio Estero.

L’innovazione Made in Italy è ben rappresentata da una serie di team impegnati nei settori più disparati: dall’impiego di dispositivi wearable, alle energie rinnovabili, dalla gamification all’emotional data analytics fino all’intelligenza artificiale. L’elenco completo della delegazione italiana al Consumer Electronics Show 2018 è consultabile sul sito ufficiale della manifestazione.

lead OFFICINA

Nata a Padova nel 2015, Officina opera nel mondo dell’Innovation Technology. Con loro abbiamo avuto il piacere di collaborare per sviluppare la strategia digital e le iniziative legate al beta testing di NOWR, event-sharing app presentata al CES 2018. NOWR offre agli utenti l’opportunità di creare e valorizzare gli eventi della propria città, secondo una logica user-centered e di gamification.

 

lead VERSO

Verso è una start-up che ha creato un anello in grado di interagire in modo semplice e intuitivo con applicazioni su smartphone e PC attraverso gesti e movimenti della mano. Muovendo le mani, quindi, sarà possibile inviare comandi alle App, interagire con videogiochi e molto altro.

 

lead EMOJ

Emoj, sviluppata in collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche, si propone di misurare le emozioni dei consumatori nel punto vendita attraverso un Toolbox di soluzioni hardware e software integrate nel negozio. In questo modo è possibile catturare ed interpretare le reazioni del cliente quando è in prossimità di un prodotto o di un brand (analytics box) proponendo delle reazioni (variazioni di luce, suoni, proiezioni di video) e l’attivazione di servizi personalizzati in tempo reale (reaction box), così da migliorare la customer experience.

 

lead NAMASTREE 

Namastree è l’albero della vita che migliora l’ecosistema in cui viviamo. Namastree infatti purifica l’aria in zone ad alta densità di smog, produce acqua potabile estraendola dalla condensa dell’aria, genera energia pulita attraverso l’uso di isole fotovoltaiche offrendo al contempo sistemi emergenza con collegamenti diretti ad enti di soccorso.

 

lead INDIGO AI

Indigo AI è una piattaforma di intelligenza artificiale che consente alle aziende di automatizzare la comunicazione con i propri utenti in chat. Utilizzando chatbot e machine learning, Indigo permette al business di comunicare con i propri clienti in maniera immediata, personalizzata ed efficiente.

Questi sono solo alcuni dei protagonisti italiani presenti al CES che, con i loro progetti, non solo contribuiranno all’evoluzione tecnologica e creativa del futuro ma ridefiniranno il nostro modo di vivere la vita nel quotidiano. E noi non vediamo l’ora di scoprire cosa ci riserverà la prossima edizione!

Il Made in Italy al CES 2018

15 Gen 2018 | digital marketing, ideas, news | 0 commenti

Venerdì 12 gennaio si è conclusa a Las Vegas la cinquantunesima edizione del Consumer Electronics Show,  il più grande appuntamento mondiale dedicato alla tecnologia. Inaugurato per la prima volta nel 1967, il CES è da oltre mezzo secolo un punto di riferimento per tutti gli appassionati di tecnologia, nonché un trampolino di lancio per le startup emergenti che operano nel settore dell’hi-tech.

Importanti produttori, fornitori e promotori si riuniscono al CES non solo per presentare tutte le novità e i trend tecnologici che cambieranno il mondo, ma anche per stabilire importanti rapporti d’affari con nuove realtà aziendali.

Tra le 3.900 imprese presenti troviamo anche quarantaquattro startup italiane, selezionate da alcuni dei più noti protagonisti dell’ecosistema nostrano, quali il TILT (Teorema incubator lab Trieste) e l’Istituto del Commercio Estero.

L’innovazione Made in Italy è ben rappresentata da una serie di team impegnati nei settori più disparati: dall’impiego di dispositivi wearable, alle energie rinnovabili, dalla gamification all’emotional data analytics fino all’intelligenza artificiale. L’elenco completo della delegazione italiana al Consumer Electronics Show 2018 è consultabile sul sito ufficiale della manifestazione.


1. OFFICINA

Nata a Padova nel 2015, Officina opera nel mondo dell’Innovation Technology. Con loro abbiamo avuto il piacere di collaborare per sviluppare la strategia digital e le iniziative legate al beta testing di NOWR, event-sharing app presentata al CES 2018. NOWR offre agli utenti l’opportunità di creare e valorizzare gli eventi della propria città, secondo una logica user-centered e di gamification.

 

2. VERSO

Verso è una start-up che ha creato un anello in grado di interagire in modo semplice e intuitivo con applicazioni su smartphone e PC attraverso gesti e movimenti della mano. Muovendo le mani, quindi, sarà possibile inviare comandi alle App, interagire con videogiochi e molto altro.

 

3. EMOJ

Emoj, sviluppata in collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche, si propone di misurare le emozioni dei consumatori nel punto vendita attraverso un Toolbox di soluzioni hardware e software integrate nel negozio. In questo modo è possibile catturare ed interpretare le reazioni del cliente quando è in prossimità di un prodotto o di un brand (analytics box) proponendo delle reazioni (variazioni di luce, suoni, proiezioni di video) e l’attivazione di servizi personalizzati in tempo reale (reaction box), così da migliorare la customer experience.

 

4. NAMASTREE 

Namastree è l’albero della vita che migliora l’ecosistema in cui viviamo. Namastree infatti purifica l’aria in zone ad alta densità di smog, produce acqua potabile estraendola dalla condensa dell’aria, genera energia pulita attraverso l’uso di isole fotovoltaiche offrendo al contempo sistemi emergenza con collegamenti diretti ad enti di soccorso.

 

5. INDIGO AI

Indigo AI è una piattaforma di intelligenza artificiale che consente alle aziende di automatizzare la comunicazione con i propri utenti in chat. Utilizzando chatbot e machine learning, Indigo permette al business di comunicare con i propri clienti in maniera immediata, personalizzata ed efficiente.

Questi sono solo alcuni dei protagonisti italiani presenti al CES che, con i loro progetti, non solo contribuiranno all’evoluzione tecnologica e creativa del futuro ma ridefiniranno il nostro modo di vivere la vita nel quotidiano. E noi non vediamo l’ora di scoprire cosa ci riserverà la prossima edizione!