L’evoluzione della Digital Transformation nelle aziende IT: priorità del 2019

Nov 22, 2018 | IT, news | 0 commenti

Photo by rawpixel.com on Pexels

Assintel Report 2019 e la Digital Transformation in Italia. Su cosa si focalizzerà il nostro settore nel 2019?

All’interno di un contesto economico che non risulta ancora tra i più favorevoli, gli investimenti in Digital Transformation rappresentano un fattore di spinta per le aziende che operano nel settore IT.

Questo perché, nonostante le difficoltà legate all’integrazione e allo sviluppo di nuovi processi e modelli di business, aumenta la consapevolezza dei benefici conseguibili attraverso l’implementazione di soluzioni tecnologiche digitali.

Grazie al report realizzato da Assintel abbiamo cercato di capire dove concentrare le nostre energie in qualità di azienda di consulenza al servizio delle imprese italiane. Quali saranno quindi le priorità di business nel 2019?

 

1.     Soddisfazione e fidelizzazione dei clienti

L’adozione di un approccio customer centric è il driver principale delle iniziative di digitalizzazione. L’obiettivo è infatti quello di sviluppare un rapporto di qualità con la clientela e un sistema di offerta capace di soddisfare al meglio le esigenze del mercato. Il prodotto o il servizio che si propone al mercato è importante, ma è la customer experience il vero elemento di differenziazione: le modalità con le quali il target di riferimento viene ingaggiato, unitamente agli elevati livelli di personalizzazione e di assistenza post-vendita, influenzano sempre più la percezione dell’azienda da parte del mercato e ne possono determinare il successo (o al contrario il fallimento).

 

2.     Sviluppo di nuovi prodotti e servizi

Innovare la propria offerta equivale a trovare nuovi modelli di business che da un lato possono garantire nuove forme e fonti di ricavo, mentre dall’altro permettono di rinnovare e migliorare anche il rapporto con la clientela. Vi è infatti una maggiore consapevolezza che per competere in nuovi mercati e per incrementare la soddisfazione e la fidelizzazione dei clienti, l’innovazione dell’offerta è un fattore fondamentale.

Le priorità di business delle aziende italiane per i prossimi 6-12 mesi (Fonte: Survey IDC per Assintel Report 2019)

Miglioramento della relazione con i clienti, automazione e migliore efficienza interna sono i principali obiettivi dei progetti di digitalizzazione nel 2019.

  • Miglioramento soddisfazione e fidelizzazione dei clienti 61% 61%
  • Riduzione dei costi aziendali 29% 29%
  • Sviluppo di nuovi prodotti e servizi 18% 18%
  • Incremento redditività / marginalità 16% 16%
  • Ingresso in nuovi segmenti di mercato 11% 11%
  • Incremento della produttività del lavoro 6% 6%
  • Miglioramento collaborazione con i partner 6% 6%
  • Cambiamento organizzativo 6% 6%
  • Conformità normativa e gestione dei rischi 2% 2%
  • Accelerazione dei processi decisionali 2% 2%

3.     Automazione e ottimizzazione dei processi

Parola d’ordine: riorganizzazione aziendale. I processi IT saranno quindi oggetto di attività di revisione attraverso l’introduzione di nuovi modelli di gestione e strumenti tecnologici. Questi saranno in grado di semplificare e automatizzare le diverse attività di progettazione, sviluppo e rilascio che al giorno d’oggi richiedono tempi operativi troppo lunghi e l’impiego non ottimizzato di risorse. L’obiettivo è quello di rendere più efficienti le diverse fasi di implementazione e gestione, eliminando, per quanto possibile, linguaggi di sviluppo e di programmazione complessi o non adatti al ritmo del ciclo del software odierno. In questo modo, oltre ad una riduzione generale dei tempi per l’implementazione dei progetti, è possibile riallocare le risorse umane verso attività a maggior valore aggiunto.

 

4.     Miglioramento della qualità e dei tempi di erogazione dei servizi

La parziale automazione dei processi può permettere di raggiungere risultati di miglioramento e di maggiore qualità dei servizi erogati. Inoltre, l’introduzione di nuove tecnologie e metodologie di sviluppo (come Agile o DevOps) all’interno dei processi IT permette il rilascio di servizi in tempi più rapidi, riducendo gli errori ed aumentando la possibilità di agire in maniera tempestiva su eventuali problematiche in fase di rilascio.

Le principali priorità IT delle aziende italiane per i prossimi 6-12 mesi (Fonte: Survey IDC per Assintel Report 2019)

  • Riduzione / controllo dei costi IT 27% 27%
  • Automazione / ottimizzazione dei processi IT 15% 15%
  • Miglioramento della qualità / tempi dei servizi IT 11% 11%
  • Innovazione del core business 10% 10%
  • Innovazione / rinnovo delle infrastrutture IT 9% 9%
  • Sicurezza dei sistemi 6% 6%
  • Continuità operativa, Disaster Recovery 4% 4%
  • Capacità di erogare servizi in mobilità 2% 2%
  • Outsourcing dei servizi IT 2% 2%

5.     Valorizzazione delle competenze

Per traguardare con successo le iniziative digitali e tecnologiche le aziende si stanno orientando verso alcune linee strategiche che costituiscono i cardini della Trasformazione Digitale. Prima fra tutti, la valorizzazione delle competenze e delle attitudini richieste dall’economia digitale. Creare e trattenere risorse e talenti negli ambiti dello sviluppo, implementazione e governance dei progetti ICT rappresenta infatti un fattore cruciale.

Le linee strategiche della Trasformazione Digitale 2019 (Fonte: Survey IDC per Assintel Report 2019)

  • Valorizzazione delle competenze 32% 32%
  • Tecniche di misurazione di benefici e impatti dell’innovazione 19% 19%
  • Riorganizzazione dell’impresa 18% 18%
  • Sviluppo di una roadmap di innovazione tecnologica 17% 17%
  • Ridisegno dell’infrastruttura, piattaforme e applicazioni 11% 11%

Come abbiamo visto la digitalizzazione sta imponendo l’assegnazione di una serie di priorità ai diversi progetti e iniziative di innovazione per consentire alle aziende di focalizzarsi sulle aree maggiormente strategiche. Le sfide ancora aperte rimangono numerose, ma aumenta al tempo stesso la consapevolezza che il cambiamento è inevitabile e porterà alla riconversione di tecnologie, servizi e competenze.

L’evoluzione della Digital Transformation nelle aziende IT: priorità del 2019

Nov 22, 2018 | IT, news | 0 commenti

Photo by rawpixel.com on Pexels

All’interno di un contesto economico che non risulta ancora tra i più favorevoli, gli investimenti in Digital Transformation rappresentano un fattore di spinta per le aziende che operano nel settore IT.

Questo perché, nonostante le difficoltà legate all’integrazione e allo sviluppo di nuovi processi e modelli di business, aumenta la consapevolezza dei benefici conseguibili attraverso l’implementazione di soluzioni tecnologiche digitali.

Grazie al report realizzato da Assintel abbiamo cercato di capire dove concentrare le nostre energie in qualità di azienda di consulenza al servizio delle imprese italiane. Quali saranno quindi le priorità di business nel 2019?

1.     Soddisfazione e fidelizzazione dei clienti

L’adozione di un approccio customer centric è il driver principale alle iniziative di digitalizzazione. L’obiettivo è infatti quello di sviluppare un rapporto di qualità con la clientela e un sistema di offerta capace di soddisfare al meglio le esigenze del mercato. Il prodotto o il servizio che si propone al mercato è importante, ma è la customer experience il vero elemento di differenziazione: le modalità con le quali il target di riferimento viene ingaggiato, unitamente agli elevati livelli di personalizzazione e di assistenza post-vendita, influenzano sempre più la percezione dell’azienda da parte del mercato e ne possono determinare il successo (o al contrario il fallimento).

2.     Sviluppo di nuovi prodotti e servizi

Innovare la propria offerta equivale a trovare nuovi modelli di business che da un lato possono garantire nuove forme e fonti di ricavo, mentre dall’altro lato permettono di rinnovare e migliorare anche il rapporto con la clientela. Vi è infatti una maggiore consapevolezza che per competere in nuovi mercati e per incrementare la soddisfazione e la fidelizzazione dei clienti, l’innovazione dell’offerta è un fattore fondamentale.

Le priorità di business delle aziende italiane per i prossimi 6-12 mesi (Fonte: Survey IDC per Assintel Report 2019)

  • Miglioramento soddisfazione e fidelizzazione dei clienti 61% 61%
  • Riduzione dei costi aziendali 29% 29%
  • Sviluppo di nuovi prodotti e servizi 18% 18%
  • Incremento redditività / marginalità 16% 16%
  • Ingresso in nuovi segmenti di mercato 11% 11%
  • Incremento della produttività del lavoro 6% 6%
  • Miglioramento collaborazione con i partner 6% 6%
  • Cambiamento organizzativo 6% 6%
  • Conformità normativa e gestione dei rischi 2% 2%
  • Accelerazione dei processi decisionali 2% 2%

3.     Automazione e ottimizzazione dei processi

Parola d’ordine: riorganizzazione aziendale. I processi IT saranno quindi oggetto di attività di revisione attraverso l’introduzione di nuovi modelli di gestione e strumenti tecnologici. Questi saranno in grado di semplificare e automatizzare le diverse attività di progettazione, sviluppo e rilascio che al giorno d’oggi richiedono tempi operativi troppo lunghi e l’impiego non ottimizzato di risorse. L’obiettivo è quello di rendere più efficienti le diverse fasi di implementazione e gestione, eliminando, per quanto possibile, linguaggi di sviluppo e di programmazione complessi o non adatti al ritmo del ciclo del software odierno. In questo modo, oltre ad una riduzione generale dei tempi per l’implementazione dei progetti, è possibile riallocare le risorse umane verso attività a maggior valore aggiunto.

4.     Miglioramento della qualità e dei tempi di erogazione dei servizi

La parziale automazione dei processi può permettere di raggiungere risultati di miglioramento e di maggiore qualità dei servizi erogati. Inoltre, l’introduzione di nuove tecnologie e metodologie di sviluppo (come Agile o DevOps) all’interno dei processi IT permette il rilascio di servizi in tempi più rapidi, riducendo gli errori ed aumentando la possibilità di agire in maniera tempestiva su eventuali problematichein fase di rilascio.

Le principali priorità IT delle aziende italiane per i prossimi 6-12 mesi (Fonte: Survey IDC per Assintel Report 2019)

  • Riduzione / controllo dei costi IT 27% 27%
  • Automazione / ottimizzazione dei processi IT 15% 15%
  • Miglioramento della qualità / tempi dei servizi IT 11% 11%
  • Innovazione del core business 10% 10%
  • Innovazione / rinnovo delle infrastrutture IT 9% 9%
  • Sicurezza dei sistemi 6% 6%
  • Continuità operativa, Disaster Recovery 4% 4%
  • Capacità di erogare servizi in mobilità 2% 2%
  • Outsourcing dei servizi IT 2% 2%

5.     Valorizzazione delle competenze

Per traguardare con successo le iniziative digitali e tecnologiche le aziende si stanno orientando verso alcune linee strategiche che costituiscono i cardini della Trasformazione Digitale. Prima fra tutti, la valorizzazione delle competenze e delle attitudini richieste dall’economia digitale. Creare e trattenere risorse e talenti negli ambiti dello sviluppo, implementazione e governance dei progetti ICT rappresenta infatti un fattore cruciale.

Come abbiamo visto la digitalizzazione sta imponendo l’assegnazione di una serie di priorità ai diversi progetti e iniziative di innovazione per consentire alle aziende di focalizzarsi sulle aree maggiormente strategiche. Le sfide ancora aperte rimangono numerose, ma aumenta al tempo stesso la consapevolezza che il cambiamento è inevitabile e porterà alla riconversione di tecnologie, servizi e competenze.

Miglioramento della relazione con i clienti, automazione e migliore efficienza interna sono i principali obiettivi dei progetti di digitalizzazione nel 2019.